LE MONETE

A FINE PAGINA, LA MIA COLLEZIONE

Italiane, Vaticano e San Marino

La Numismatica (dal latino numisma a sua volta dal greco νομισμα ovvero moneta) è lo studio delle monete e delle medaglie dal punto di vista artistico, storico ed economico, con le monete appresso riportate, che sono una parte della mia collezione, e mio obbiettivo divulgare la numismatica e fornire un valido supporto ai soci che eventualmente fossero interessati.

Le monete sono suddivise in categorie in base all'autorità emittente cercando di fornire una organizzazione basata su aspetti storici, geografici e politici della numismatica.

È inoltre possibile ricercare le monete in base alla zecca, all'anno (o periodo) di produzione o tramite la loro descrizione.

Marengo d’oro 20 £

1887 Regno Vittorio Emanuele II, 2 Lira , argento, condizioni bb

 1916 Regno Vittorio Emanuele III, 1 Lira , argento, condizioni bb++ ,stato di rarità : R

 2 Lire spiga di grano

500 £ Dante 1965

500 £ Marconi 1974

Serie completa 1982

500 £ calcio 1986

500 £ Colombo 1989-1990-1991-1992 I, II,III e IV emissione

2001 ULTIMA Serie Annuale IN £ delle Monete fior di conio , commemorativa dei 150 anni della Morte di Giuseppe Verdi, in confezione originale della Zecca Italiana.

Vaticano

Per quanto riguarda le monete della Città del Vaticano, l'Ufficio Numismatico della Città del Vaticano è lieto di presentare al pubblico dei collezionisti la seconda serie di monete in  euro della Città del Vaticano, serie divisionale in versione Fior di conio confezionata nell’astuccio classico recanti il millesimo 2002 –XXIV Anno del pontificato di Giovanni Paolo II, ecco quindi le  le prime monete da 2 e da 1 € e poi quelle da 50, 20, 10, 5 , 2 e 1 eurocentesimo, il ro9vescio è comune a tutti i Paesi ed il dritto nazionale, sul quale compare il profilo di Giovanni Paolo II.

L’Ufficio Numismatico della Città del Vaticano presenta al pubblico dei collezionisti, la serie di monete in euro recanti i millesim1 2003 - XXV Anno del Pontificato di Sua Santità Giovanni Paolo II, 2004 e 2005 (sede vacante) per la morte di Giovanni paolo II, nella versione Fondo Specchio (Proof) elegantemente astucciata insieme ad una medaglia in argento.. Assieme alle splendide serie in versione Fondo Specchio, una medaglia in argento, opera di Floriano Bodini, dal tema L'Arte ìnterpreta l'Arte; Omaggio a Leonardo.

Euro

 

Dal 2002 c’è stato l’avvento dell’ € con un grande successo di collezionismo.

Il nome Euro contrariamente a quanto molti credono, euro non è l'abbreviazione di qualcosa d'altro (euro-valuta, euro-dollaro, etc.), bensì è un neologismo creato appositamente per la nuova valuta.

La scelta richiama immediatamente la parola Europa in moltissime lingue e quindi sembra la migliore; peccato che le cose non vadano molto bene dal punto di vista della pronuncia visto che euro si pronuncia in maniere totalmente differenti nelle varie lingue europee. Se già nel 1888 il signor Eastman per migliorare la diffusione internazionale dei suoi prodotti scelse un nome pressoché invariato come pronuncia in tutte le lingue (kodak), probabilmente ci potevano arrivare anche gli euro-burocrati.

Il simbolo

L'euro ha un suo simbolo creato ad-hoc (€euro;). La commissione scelse questo simbolo tra quelli vincitori di un sondaggio pubblico. Il simbolo € euro; è ispirato alla lettera greca epsilon; (epsilon). La lettera greca è stata scelta come simbolo ispiratore anche perché è un simbolo portafortuna. Peccato però che porti fortuna solo se scritta correttamente, mentre se scritta specularmente sia considerato un simbolo portasfortuna. Di per sè il simbolo non è brutto, però a rimediare a questo ci hanno pensato gli euro-burocrati (che sono poi coloro che comandano in Europa visto che il parlamento europeo ha solo funzioni consultive) i quali nelle prima stesura dei regolamenti riguardanti il simbolo € euro; hanno imposto che fosse usato un solo tipo di carattere (senza grazie, niente grassetto, niente corsivo, etc.) e che il simbolo venisse sempre stampato con una dimensione minima di 12 mm (!) sia in larghezza che in altezza; vi lascio immaginare come un simbolo di queste dimensioni e sopratutto tanto largo quanto alto si inserisca bene in un normale testo. Per fortuna questo regolamento è stato cambiato (ci sono voluti solo quattro mesi).

Il plurale di Euro

In origine l'Accademia della Crusca si era espressa per euri (non è una abbreviazione come molti credono e quindi il plurale ci starebbe).

Però una legge europea (recepita dall'Italia) sancisce che in italiano, inglese e tedesco la parola sia invariabile al plurale.

In altri paesi il plurale si usa (euros, eurot, eurorna etc.). Quindi perché obbligare solo noi e gli irlandesi (per i tedeschi non conta in quanto il plurale non lo usavano neanche per i marchi)? E inoltre in gaelico il plurale c'è, quindi rimaniamo solo noi...

Alcuni dizionari riportano euri come corretto, altri no. Nell'uso mi sembra affermato euro.

 

2002 Repubblica Italiana, Monete annuali , prima emissione Nazionale dell'Euro, commemorativa di Dante Alighieri la cui effige appare sulla moneta da 2 Euro, nella confezione originale della Zecca di Stato è compresa anche la carta dei diritti Fondamentali dell'unione Europea.P

T

2004 Repubblica Italiana, serie di monete a corso legale, composta solo dalle monete in Euro con il millesimo 2004 e senza la moneta aggiuntiva in argento, emesse dalla Zecca e Poligrafico di Stato. Novità appena emesse.

2 Euro World Food Programme

Commemorativa del quinto decennio di attività del World Food Programme.

Questa moneta non è stata inclusa nella serie annuale per collezionisti del 2004 né è stata venduta in un folder separato. È quindi reperibile solo da circolazione. Resa disponibile tramite le filiali della Banca d'Italia a partire dal 14 dicembre 2004.

2 Euri Costituzione Europea

Commemorativa del 1° Anniversario della firma della Costituzione Europea avvenuto a Roma il 29 ottobre 2004.

Hanno assunto valore legale il 29 ottobre 2005 (sabato) ma sono state distribuite dalla Banca d'Italia e relative filiali solo a partire dal 31 ottobre.

 Vaticano

2002 Vaticano , Monete Anno XXIV° fdc2002 Città del Vaticano, la prima serie annuale delle monete a corso legale in Euro, fior di conio,con l'effige di Giovanni Paolo II°. Molto rara in quanto la tiratura risulta insufficiente per soddisfare le esigenze di tutti i collezionisti dell'Euro. Al momento non disponibile informarsi prima per il prezzo.

2005 Vaticano Sede Vacante Fdc


2005 Città del Vaticano, sede Vacante, serie di 8 monete in Euro con lo stemma della sede Vacante, nel loro cartoncino bianco ufficiale, coniate dalla Città del Vaticano in 65.000 cartoncini completi.

 

Monete - Anno XXV - 2003 – Tema: "Monetazione in Euro"


 

Versione fior di conio

Versione fondo speccho

Tipo:

Serie Ordinaria Monete

 

Pontificato:

GIOVANNI PAOLO II

GIOVANNI PAOLO II

Tematiche:

Storica

Storica

Data:

10/04/2003

10/04/2003

Prezzo

€. 15,00

€. 78,00

Coniazione:

IPZS (Italia)

IPZS (Italia)

Scultore:

Guido Veroi

Guido Veroi

Incisore:

Uliana Pernazza

Uliana Pernazza

Tiratura:

65000

13000

 

San Marino

2001 San Marino Monete annuali fdc

2001 Repubblica di San Marino, serie annuale delle monete a corso legale, emesse dalla Azienda Autonoma di San Marino, in confezione originale.

Inoltre la mia collezione  è completata da monete  usate e carta moneta di tutto il mondo.

LA MIA COLLEZIONE